maialini-sul-divano
Ha aperto a marzo 2019 a Maguro, uno dei quartieri più vivaci della città. Dentro, maialini che stanno in una tazza di caffè scorrazzano tra gli avventori, reclamando coccole e regalando buon umore

MiPig Café

Siamo tutti più o meno assuefatti alle “stranezze” giapponesi. “Stranezze”, ovviamente, intese come qualcosa di molto differente e lontano da noi… Una cultura così particolare che, per quanto ci sforziamo, difficilmente riusciamo a comprendere appieno. Eppure, noi italiani di cose ne abbiamo importate dal paese del Sol Levante… e chissà, forse arriveremo anche a copiare l’ultima stramberia: un bar con dei maialini che scorrazzano allegramente tra gli avventori. Sì, avete capito bene: deliziosi piccoli animaletti, rigorosamente cuccioli, con i loro codini arricciati, da accarezzare e coccolare…

miping entrata

Si chiama MiPig Café e ha aperto a marzo 2019 a Maguro, uno dei quartieri più vivaci di Tokyo. A vedere le foto, i locali danno l’idea di un posto che sembra una via di mezzo tra l’interno di una casa e un cartone animato. Colori tenui, moquette, divano, tavolini bassi e grossi finestroni che si affacciano su una città grigia che all’interno sembra non esistere affatto. Come un mondo parallelo o come entrare in un cartone, appunto.

E ad aiutare i clienti a scordare la vita frenetica dell’esterno ci pensano anche loro, i musetti di dolci maialini, che si lasciano fare coccole e grattini come i più comuni animali domestici. Se non è FelicitArt, questa… non so proprio cosa possa esserlo.

colazione miping

Coccolare un maialino al MiPig Cafè

Il caffè è nato grazie a una proposta di crowdfunding: i fondatori volevano raccogliere 2 milioni di yen, ma si sono ritrovati in saccoccia più del doppio della cifra. Ai Giapponesi piaveva proprio l’idea di andare a consumare un buona merenda in un luogo in cui i “pig” fossero amati come in famiglia.

Per entrare al MiPig Cafè occorre togliersi le scarpe e calzare delle ciabatte, in modo da mantenere il locale il più pulito possibile, e lavarsi le mani con acqua e sapone prima di accarezzare i porcellini. I maiali infatti, contrariamente a quanto si è portati a credere, sono animali estremamente puliti e i gestori del locale esigono che si rispettino le massime norme igieniche per garantire il loro benessere.

Il MiPig Cafè ospita cuccioli dal manto rosa, bianco, nero e pezzato in formato decisamente “mini” dato che i teneri suini possono entrare facilmente in una tazza da tè: la loro età è compresa tra i 4 e i 6 mesi di modo che i clienti possano tenerli facilmente in braccio.

Il Rosa ci dona

Questi animali infatti possono superare facilmente i 100 kg, ragion per cui una volta che raggiungono i 7 mesi vengono tolti dal locale.

I porcellini possono essere adottati dai clienti: l’obiettivo del MiPig è infatti quello di diffondere l’idea che possano essere veri animali domestici.

maialini attesa

Devo dire che ho un po’ di timore a farmi la domanda che vi sarete fatti in molti: ma dove portano i maialini cresciuti? Non abbiamo trovato riscontro a questa domanda dalla rete, speriamo solo che trovino una famigliuola che li accolga nonostante i 100 kg e più…

Quanto bene fanno i maialini?

Ci siamo domandati anche questo? Al di là del diffondere la cultura dell’adozione di un maialino al posto di un micetto, immaginiamo quanto faccia sorridere bere un caffè con il muso di un porcellino che ci osserva.

Un maialino, del resto, è un cucciolo non molto diverso da quello di un gatto; accarezzarlo e starci insieme, creare con lui un legame, regala una serie di benefici, scientificamente provati da studi sulla pet therapy. Che sono:

  • Diminuzione di ansia, stress e stati depressivi
  • Migliore predisposizione alla socializzazione e alle relazioni sociali
  • Incremento della capacità di coping (capacità di far fronte alle difficoltà)
  • Riduzione del senso di isolamento
  • Aumento dell’autostima
  • Accresciuta capacità di prendersi cura

Gli occhi di un animale hanno il potere di parlare un grande linguaggio.

– MARTIN BUBER