Menu
Felicitart > Cosa facciamo

Cosa facciamo

Dedicato ai creativi e alla creatività

Sei un creativo o hai creatività da vendere? Dimmi la verità: anche tu a volte ti senti molto solo?

Tranquillo, non sei l’unico!

Solitudine e creatività viaggiano troppo spesso a braccetto. Del resto, sono tantissimi gli studi che hanno dimostrato come le aree più creative del nostro cervello funzionino meglio quando siamo soli. Quando siamo soli e siamo impegnati in attività creative si attiva quello che Jung ha definito “funzione trascendente”, uno stato mentale cruciale per l’emersione di elementi inconsci a loro volta funzionali al flusso di idee e creatività. In altre parole: quando tagliamo fuori il mondo esterno, il nostro cervello è più bravo a fare certe connessioni…

Connessioni creative

Eppure, questa sensazione di solitudine ti lascia spesso l’amaro in bocca, non è vero?

Certo, perché se è vero che il processo creativo necessita di silenzio, le idee hanno bisogno di confronto.

Inoltre, dal confronto possono nascere idee condivise, idee di gruppo… connessioni. Del resto, le connessioni utili alla creatività non sono solo quelle del cervello, ma anche quelle umane.

In un interessante articolo pubblicato in un inserto del “Corriere della Sera” dell’aprile del 2017, Daniela Monti e Luisa Ponzato scrivevano di come stesse cambiando il mondo dell’impresa:

“…accanto alla specializzazione sono fiorite altre parole che devono far parte del bagaglio (ndr. professionale): contaminazione – tra saperi ed esperienze – e creatività […] intesa come allenamento quotidiano a pensare oltre gli schemi, come attenzione a sviluppare un personale senso critico, come curiosità intellettuale”.

Ecco. Di quanto hai letto, due sono le parole su cui vorrei ti soffermassi: connessioni e contaminazioni.

Creatività e contaminazioni

La creatività, per noi, è soprattutto contaminazione, ossia lasciare che discipline, teorie, idee diverse, anche molto diverse tra loro, possano trovare una qualsiasi forma di convergenza.

E questo significa due cose:

1. GROSSO BAGAGLIO DI INFORMAZIONI = PIù SOLUZIONI

La contaminazione è la capacità di avvalersi di molteplici informazioni, conoscenze e competenze per leggere la realtà da diversi punti di vista.

Spesso i creativi sono anche assetati di conoscenza, multi-potenziali, sembrano non fermarsi mai e fare troppe cose diverse tra loro. In realtà stanno “solo” nutrendo la loro sete e tutto quello che assorbiranno gli servirà per rendere le loro conoscenze tali da poter osservare il mondo da angolazioni differenti e quindi trovare la risposta più creativa possibile, che permetterà soluzioni sorprendenti.

2. GROSSO BAGAGLIO DI RELAZIONI = UNA RETE CHE NON FA CADERE

Più le relazioni e le reti che costruiamo sono variegate, più alimentiamo il livello di contaminazione e di conseguenza la possibilità di arricchirci e di aiutare chi ha bisogno di una soluzione a un problema.

Più la nostra rete è forte, più le maglie sono connesse, più in caso di un problema più complesso del solito non cadremo, ma troveremo una soluzione nel miglior tempo possibile, grazie al supporto creativo offerto dalla rete.

Ecco spiegato perché FelicitArt e cosa facciamo

Felicitart nasce per creare connessioni e contaminazioni, per dare dimensione a uno spazio in cui ispirare e lasciarsi ispirare, raccontare storie che siano spinte e fonti di energia, per respirare creatività ed energia buona, per creare una rete forte, spazi di confronto, di scambio, di incontro, luoghi di formazione e per incrementare il nostro bagaglio di relazioni e nozioni.


Leggi il manifesto della FelicitArt


Felicitart

La felicità è un viaggio, l'arte un mezzo: sali sulla mongolfiera di FelicitArt, dove essere #feliciconarte

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici sui social